Fraternità FBN

“Fraternità Famiglia Buona Novella” è un’associazione privata di fedeli laici costituita ai sensi dei cann. 299 e 321 ss del codice di Diritto Canonico.
La “Fraternità Famiglia Buona Novella”, dopo un primo riconoscimento del luglio 2010, è stata definitivamente riconosciuta il 25 giugno 2014 con decreto della competente autorità ecclesiastica che ne ha anche approvato lo Statuto e la “Regola di Vita“.
Le origini
Il cammino di spiritualità coniugale, vissuto nei gruppi di Lectio Divina Coniugale FBN, ha portato alcuni di noi a maturare (prima) il desiderio e (poi) la necessità di vivere con maggiore intensità e il carisma specifico di questa esperienza. Questa nuova sensibilità ha dato vita ad un percorso che si è concluso con la costituzione dell’associazione privata di fedeli laici “Fraternità Famiglia Buona Novella”.
La Fraternità nasce da famiglie che, accomunate dall’amore per la Parola di Dio, si sono fatte sempre più compagne di viaggio l’una all’altra. Insieme, nel corso di alcuni anni, abbiamo progressivamente elaborato e condiviso una regola di vita personale, coniugale e comunitaria, regola che ha lo scopo di sostenerci nel cammino verso la santità, rendendo le nostre famiglie piccole chiese domestiche.
La missione
La missione dell’Associazione Fraternità FBN è annunciare con gioia il tesoro meraviglioso di cui le famiglie cristiane sono portatrici. “Missione sublime della famiglia che, accogliendo il Vangelo e lasciandosi illuminare dal suo messaggio, assume il doveroso impegno di diventarne testimone” (Giovanni Paolo II discorso del 25 gennaio 2003).
Questa missione, si concretizza in modo peculiare attraverso la diffusione della Lectio Divina Coniugale, dono originale della nostra esperienza. La buona notizia annunciata da Gesù Cristo, ascoltata e accolta nella coppia, vissuta e concretizzata nella famiglia, fa della famiglia stessa la buona notizia per l’umanità.
In questo spirito è progressivamente maturato uno stile di vita e delle proposte concrete con cui ci poniamo al servizio dei bisogni spirituali e relazionali degli sposi o delle situazioni di difficoltà.